Home Page Recensioni Black Metal Recensioni Thrash / Death Recensioni Grey Area Recensioni Demo Forum Live e Festivals Interviste e Report Links Contatti e Staff

Aeternitas Tenebrarum Music Foundation

1305 recensioni totali
lette 2048975 volte
cerca una recensione:
  
.
.

Furor Gallico
390 b.c. The Glorious Dawn
[2009]

La Setta
Rito 1
[2007]

Neravendetta
Demo 2009
[2009]

Decreto K
La Tomba Reclama la Tua Carne
[2006]

Nocturnian
God Is A Lie
[2008]
.

.
Aggiungi ai Preferiti
Metti come Pagina Iniziale
Segnala ad un Amico
.
OnlineUtenti connessi:: 2
2971394 pagine viste dal      09.08.05
BMOL ver.5.0 by MatMa
 


Mütiilation
Rattenkönig
Ordealis Records
2005




Autore: Ravendark
Letta: 2219 volte
Sito Ufficiale:
Il Nostro Voto: 8

Alcuni giorni fa mi sono ritrovato a parlare di Metal, Black Metal in particolare, con un ragazzino di 17 anni che indossava una t-shirt dei Cradle of Filth e che asseriva senza alcuna ombra di dubbio che la band di Dani incarna alla perfezione la figura del vampiro per eccellenza, sia per le tematiche trattate sia per il look gotico tipico dei vampiri. In pratica per questo ragazzo il sinonimo di vampirismo è rappresentato esclusivamente dai COF...Beh, io spero tanto che questo giovincello legga questa mia recensione. I Vampiri, quelli veri, esistono e sono i Mütiilation. Niente frottole ragazzi, qui parliamo di esseri assetati di sangue e violenza, senza guardaroba creati su misura, senza copioni da recitare, senza luci e fuochi pirotecnici a illuminare gli show. Mütiilation, punto e basta.

Meyhna'ch è una creatura della notte più oscura che ci delizia dei suoi lavori da tredici anni, sempre con la stessa malvagia sete di sangue caldo, sempre la stessa idea di Black Metal ferale e impietoso. Una quantità industriale di demo (beati i pochi fortunati che li hanno sentiti, come il sottoscritto!) e dopo il full del 2003 riecco il nostro Maestro proferire l'ennesimo capitolo del nero vangelo di distruzione e morte. "Rattenkönig", il "re dei ratti" in tedesco, è un album che poco aggiunge alla filosofia e al modo di essere dei francesi, portabandiera assieme ai connazionali Vlad Tepes del vessillo della Nera Fiamma e delle conseguenti implicazioni in tema vampiresco. Raw Black Metal d'autore quello di questa prolifica quanto misantropica band: tra un demo e l'altro, tra un full lenght e uno split svaniscono nel nulla e non se ne hanno notizie sino a quando spuntano all'improvviso per sconvolgere le nostre orecchie e assorbire ogni goccia di vitalità di chi li ascolta, più vampiri di così!

Meyhna'ch trama nell'ombra, si muove di soppiatto, schivo e diabolico come sa essere; la sua mente malefica partorisce lavori letali con cadenza proverbiale, anche se da qualche tempo i Mütiilation sono divenuti una one-man band in cui proprio Meyhna'ch si occupa di tutto, dalla sezione ritmica (con l'aiuto di una drum machine) alle vocals. Ma il risultato complessivo non teme confronti, musicalmente parlando i Mütiilation sono unici.

"Rattenkönig" apre le danze con una serie di tracks, le prime tre, molto rallentate e incentrate su mid tempos e chitarre in pieno stile doom; "That Night When I Died", "Testimony of a Sick Brain" e "The Bitter Taste of Emotional Void" non premono affatto sul pedale e anzi tendono a creare un'atmosfera funerea e un alone sulfureo, ma poi ecco con precisione chirurgica la mazzata di "Black Coma" e delle conclusive "The Ecstatic Spiral to Hell", "I, Satan's Carrion" e "Rattenkönig" in cui i Mütiilation prossimi al delirio più estatico e trascendentale ci sotterrano sotto una valanga di sfuriate disumane, pur mantenendo una certa compattezza delle chitarre, decisamente distinguibili. Da segnalare anche una traccia decisamente sperimentale: "The Pact (The Eye of the Jackal)", in cui vocals distorte, sample elettronici (pochi in verità) e intermezzi recitati, ci mostrano come Meyhna'ch sappia anche mantenersi al passo coi tempi.

Nel complesso un album più ragionato questo, dove il sinonimo di violenza sonora non è dato solo dalla velocità veemente dei precedenti lavori, ma anche da un senso di angoscia e inquietudine che pervade proprio dalle atmosfere macabre e tetre di alcuni brani, pur senza l'ausilio di tastiere. Per chi già li conosce l'acquisto è ultra-consigliato, per le giovani leve pseudo-vampiresche è obbligatorio procurarsi tutti i loro precedenti albums per poi gustare appieno lo spirito di questo "Rattenkönig".


Track List:

01. That Night When I Died
02. Testimony of a Sick Brain
03. The Bitter Taste of Emotional Void
04. Black Coma
05. The Pact (The Eye of the Jackal)
06. The Ecstatic Spiral to Hell
07. I, Satan's Carrion
08. Rattenkönig


VERSIONE STAMPABILE

Cerca questo album su ATMF Black Metal Mailorder




TUTTE LE RECENSIONI PER QUESTA BAND
Cover
Recensione
Autore
Voto

Mütiilation
Hail Satanas We Are The Black Legions (demo)

Autoprodotto
1994
Count Holocaust
8

Mütiilation
Vampires Of Black Imperial Blood

Drakkar
1996
INFERNO
10

Mütiilation
Remains of a Ruined, Dead, Cursed Soul

Drakkar Productions
1999
Count Holocaust
10

Mütiilation
Black Millennium (Grimly Reborn)

Drakkar Productions
2001
necrosadist
8.5

Mütiilation
Majestas Leprosus

Ordealis Records
2003
Amon
9

Mütiilation
Rattenkönig

Ordealis Records
2005
Ravendark
8

Mütiilation
Sorrow Galaxies

End All Life
2007
Count Holocaust
7.5

www.blackmetalonline.com ©2002-2008