Home Page Recensioni Black Metal Recensioni Thrash / Death Recensioni Grey Area Recensioni Demo Forum Live e Festivals Interviste e Report Links Contatti e Staff

Aeternitas Tenebrarum Music Foundation

1305 recensioni totali
lette 2042615 volte
cerca una recensione:
  
.
.

Furor Gallico
390 b.c. The Glorious Dawn
[2009]

La Setta
Rito 1
[2007]

Neravendetta
Demo 2009
[2009]

Decreto K
La Tomba Reclama la Tua Carne
[2006]

Nocturnian
God Is A Lie
[2008]
.

.
Aggiungi ai Preferiti
Metti come Pagina Iniziale
Segnala ad un Amico
.
OnlineUtenti connessi:: 3
2963429 pagine viste dal      09.08.05
BMOL ver.5.0 by MatMa
 


Marduk
Opus Nocturne
Osmose Productions
1994




Autore: Spleen
Letta: 1925 volte
Sito Ufficiale: http://www.marduk.nu
Il Nostro Voto: 8

Al di là del confine tra ombra e luce, è lì che questo disco ci porta dove tutto è buio e dove l’uomo perde razionalità e colore. Terza opera della band, che rientra in quei primi capitoli dei Marduk quando ancora era forte la presenza del Black vecchio stampo, dove le chitarre risultano ancora sporche, la potenza del basso si perde negli eco e la melodia accompagna la velocità.

"Opus Nocturne" è caratterizzato proprio da questa forte presenza di evocatività, profondità e malvagità mescolate in tinte sulfuree. I riff sono veloci come la batteria che se pur non ancora ai livelli attuali, macina già serie di blast beat nel classico stile svedese alternandosi però a tempi più vari e "lenti" se così si può dire, caratteristici di quella vecchia scuola che privilegiava atmosfera e perversione a furia indiscriminata. E' pur vero però che l’utilizzo di eco e suoni meno netti ha un azione dispersiva e non da la giusta spinta che forse la band ha toccato con "Nightwing" ad esempio.

La voce di Gravf, predecessore di Legion, risulta estremamente efficace in uno screeming mediamente alto e dai toni abissali ricchi di riverberi che si intrecciano e dialogano maligni con le musiche. Il basso sembra quasi assente se non in piccoli tratti in cui riemerge esclusivamente grazie al più lento andamento degli altri strumenti, peccato perché quando vi riesce aggiunge sonorità a mio avviso importanti. Le strutture e le metriche si ripetono spesso nella durata del disco ma non rischiano la banalità grazie al drumming frenetico e alle melodie accattivanti che sanno trascinare il tutto in scenari infernali e inquietanti. Consigliato a chi negli ultimi Marduk non trova melodia e trasporto ma solo ritmiche da drum machine.


Track List:

01. The Apperance Of Spirits Of Darkness
02. Sulphur Souls
03. From Subterranean Throne Profound
04. Autumnal Reaper
05. Materialized In Stone
06. Untrodden Paths (Wolves Part II)
07. Opus Nocturne
08. Deme Quaden Thyrane
09. The Sun Has Failed


VERSIONE STAMPABILE

Cerca questo album su ATMF Black Metal Mailorder




TUTTE LE RECENSIONI PER QUESTA BAND
Cover
Recensione
Autore
Voto

Marduk
Those Of The Unlight

Osmose Production
1993
Hell
9

Marduk
Opus Nocturne

Osmose Productions
1994
Spleen
8

Marduk
Heaven Shall Burn... (when we are gathered)

Osmose Productions
1996
minghiolo
7.5

Marduk
Nightwing

Osmose Productions
1998
Sinister_Mephisto
9

Marduk
Panzer Division Marduk

Osmose Productions
1999
Sinister_Mephisto
8.5

Marduk
Infernal Eternal

Blooddawn/regain records
2000
|bahamut
9

Marduk
La Grande Danse Macabre

Blooddawn/RegainRecords
2001
Hell
4.5

Marduk
World Funeral

Regain/Blooddawn
2003
|bahamut
6

Marduk
Plague Angel

Regain Records
2004
|bahamut
n.d.

Marduk
Rom 5:12

Regain Records / Self
2007
Fenrir
8

www.blackmetalonline.com ©2002-2008