Home Page Recensioni Black Metal Recensioni Thrash / Death Recensioni Grey Area Recensioni Demo Forum Live e Festivals Interviste e Report Links Contatti e Staff

Aeternitas Tenebrarum Music Foundation

1305 recensioni totali
lette 2005375 volte
cerca una recensione:
  
.
.

Furor Gallico
390 b.c. The Glorious Dawn
[2009]

La Setta
Rito 1
[2007]

Neravendetta
Demo 2009
[2009]

Decreto K
La Tomba Reclama la Tua Carne
[2006]

Nocturnian
God Is A Lie
[2008]
.

.
Aggiungi ai Preferiti
Metti come Pagina Iniziale
Segnala ad un Amico
.
OnlineUtenti connessi:: 2
2913407 pagine viste dal      09.08.05
BMOL ver.5.0 by MatMa
 


Sadist
Above The Light
Beyond Productions / Masterpiece Distribution
2005




Autore: matma
Letta: 1817 volte
Sito Ufficiale: http://www.sadistribe.com
Il Nostro Voto: 10

Forse ora lo si potrebbe chiamare Avantgarde Extreme Metal o Progressive Death Metal o qualsiasi-altra-cosa-metal, le etichette non mancano di certo, quelle etichette create nel corso degli anni dagli scribacchini come noi che, prendendo in esame dischi freschi ed innovativi, hanno cercato di inventarsi la dicitura più adatta che rendesse in qualche modo istantaneo il profumo musicale di un dato lavoro. Di certo nel 1993 tutte queste "etichette" non esistevano e chi produceva un disco all'avanguardia, chi sperimentava e proponeva musica diversa non veniva sempre capito, o perlomeno non subito; daltronde la storia è piena di geni incompresi che hanno vissuto in povertà per vedere poi riconosciuto il loro enorme merito solo centinaia d'anni dopo la loro scomparsa. I Sadist, band di Metal Estremo genovese, nel 1993 incisero un dischetto dal titolo di "Above The Light", dove la musica Thrash Metal trovava il suo ideale punto di incontro con il Death Metal, creando un'esplosione sperimentale e progressiva illuminata dalle eteree note di vellutate e surreali tastiere (strumento che nel Metal e soprattutto in quello estremo era ancora ben poco utilizzato!!!). I Sadist tuttavia non ebbero quel successo che si auspicava e nonostante le produzioni successive, la band ben presto "si perse" e venne ufficiosamente sciolta nel 1999.

Oggi, a distanza di 13 anni dalla prima fondamentale uscita discografica targata Sadist, la altrettanto genovese Beyond Productions decide che è giunta l'ora di consacrare ciò che è stato fatto e tentare di recuperare almeno in parte il valore storico di "Above The Light" proponendo una ristampa dello stesso con l'aggiunta di 2 bonus track e dei testi all'interno del booklet, originariamente non inseriti. Tutto ciò non a caso, ma come conseguenza della reunion che la band genovese ha attutato lo scorso anno e che la porterà nuovamente sulle scene in questo 2006 con l'atteso come back album previsto per la prossima estate...

"Above The Light", come descritto poco sopra, fu nel 1993 un fulmine a ciel sereno; un album innovativo, sperimentale e progressivo nel senso più raffinato del termine; la proiezione del Thrash più classico della Bay Area in un universo più estremo e vicino al Death Metal, ma con l'aggiunta di quelle tastiere formidabili che hanno saputo dare un tocco unico e perfetto alle song; un tocco di rabbia raffinata, di horror d'avanguardia; un album in cui trovare una pecca che sia una è davvero cosa ardua. Si, forse si potrebbe rimpiangere la produzione non troppo corposa, forse un po' asciutta, ma io credo che anche questo sia un fattore di prestigio per un album come questo, un suono "vecchio" per un album "nuovo". I brani sono tutti splendidi, anche se io ho una predilizione particolare per la seconda "Breathin' Cancer", ma non oso davvero dire che sia la migliore... In una collana di perle preziose come questa trovare quella più bella non avrebbe proprio senso... Le due bonus track sono sicuramente inferiori come caratura rispetto alle tracce originali, ma sono in più e noi le ascoltiamo volentieri!

Che dire... Non vorrei dilungarmi troppo, è possibile che buona parte di voi non abbia mai sentito questo album perchè prima di questa ristampa risultava fuori catalogo da molto tempo, ebbene questo è il vostro momento, la seconda opportunità che vi viene offerta per consacrare alla storia una delle più importanti Metal Band Italiane di sempre, una band che io in prima persona mi auguro sinceramente di trovare presto nuovamente on the road con un nuovo album all'altezza della passata discografia. Onore Sadit, e bentornati!


Track List:

01. Nadir
02. Breathin' Cancer
03. Enslaver Of Lies
04. Sometimes They Come Back
05. Hell In Myself
06. Desert Divinities
07. Sadist
08. Happiness 'N' Sorrow
09. Dreaming Deformities 2000 (bonus track)
10. Musicians Against Yuppies 2000 (bonus track)


VERSIONE STAMPABILE



TUTTE LE RECENSIONI PER QUESTA BAND
Cover
Recensione
Autore
Voto

Sadist
Above The Light

Beyond Productions / Masterpiece Distribution
2005
matma
10

Sadist
Tribe

Beyond Prod. / Masterpiece Distribution
2006
matma
10

Sadist
Sadist

Beyond Productions / Masterpiece Distribution
2007
matma
9

www.blackmetalonline.com ©2002-2008