Home Page Recensioni Black Metal Recensioni Thrash / Death Recensioni Grey Area Recensioni Demo Forum Live e Festivals Interviste e Report Links Contatti e Staff

Aeternitas Tenebrarum Music Foundation

1305 recensioni totali
lette 2068192 volte
cerca una recensione:
  
.
.

Furor Gallico
390 b.c. The Glorious Dawn
[2009]

La Setta
Rito 1
[2007]

Neravendetta
Demo 2009
[2009]

Decreto K
La Tomba Reclama la Tua Carne
[2006]

Nocturnian
God Is A Lie
[2008]
.

.
Aggiungi ai Preferiti
Metti come Pagina Iniziale
Segnala ad un Amico
.
OnlineUtenti connessi:: 4
2997878 pagine viste dal      09.08.05
BMOL ver.5.0 by MatMa
 


Mithotyn
Gathered Around The Oaken Table
n.a.
1999




Autore: minghiolo
Letta: 1454 volte
Sito Ufficiale:
Il Nostro Voto: 9

Quando presi questo album non ero assolutamente in grado di capire cosa avevo fra le mani.
Non conoscevo il gruppo, tanto meno l'album e il genere: il VIKING.
Genere epico e potente. Sono sempre stato attratto da esso. Così in preda a un forte senso di curiosità presi questo autentico CAPOLAVORO.
Sì perché "Gathered Around The Oaken Table" ha il potere di catapultarci in quelle desolate terre Scandinave, fianco a fianco con eroi, guerrieri ed elfi.
Ogni singola nota porta con se un bagaglio tale di emozioni da farci rivivere le imprese vichinghe (penso che questo sia assodato).
Passiamo ora ad esaminare "musicalmente" questo disco.
Il VIKING (per chi non lo sapesse) è una branca del Black e del Death e si distingue da questi per le tematiche affrontate.
Infatti i testi VIKING sono di contenuto EPICO: parlano di battaglie, eroi, guerre, magia, vecchie tradizioni per di più legate al paganesimo scandinavo.
Il cantato dell'ottimo Rickard Martinsson è ovviamente GROWL accompagnato da potenti chorus dagli altri membri della band: Stefan Weinerhall(g), Karl Backman(g, k), Karsten Larsson(d).
Sotto l'aspetto tecnico le canzoni dei Mithotyn hanno un tappeto ritmico steso dalla batteria molto veloce e potente sulla quale si intrecciano riff "sporchi" e potenti a riff più "puliti" (spesso accompagnati dalle tastiere) in chiaro stile epic.
Le prime tracce di Gathered Around The Oaken Table sono molto più dure e "tirate" rispetto alla seconda parte dell'album, che invece si attesta su ritmi più cadenzati ma che esprimono comunque un grande senso di "fierezza". Nell'ultima traccia The Old Rover Rickard abbandona il growl per gettarsi in un cantato oserei dire "gregoriano" soprattutto quando s'intreccia con i cori..
Scegliere le tracce migliori è un compito arduo in quanto va preso e ascoltato l'intero album per carpirne la vera essenza vichinga.
Posso però evidenziare quelle che secondo me sono le più rappresentative.
Lord Of Ironhead e Watchmen Of The Wild aprono le danze facendoci capire subito come sarà l'andazzo dell'album. Potenza ed eticità a livelli allucinanti!!!!
In The Clash Of Arms molto epica si fa notare soprattutto per l'inserimento di un duello di spade!!!!
Ma secondo me tutto il vero valore dei Mithotyn lo si capisce ascoltando la già citata The Old Rover una perla di rara bellezza.
In definitiva un CAPOLAVORO, una pietra miliare di questo genere ed è un peccato che questa band si sia sciolta proprio l'indomani di questo album FONDAMENTALE.

N.B.= indossare un elmo con le corna prima di premere PLAY.


VERSIONE STAMPABILE

Cerca questo album su ATMF Black Metal Mailorder




TUTTE LE RECENSIONI PER QUESTA BAND
Cover
Recensione
Autore
Voto

Mithotyn
Gathered Around The Oaken Table

n.a.
1999
minghiolo
9

www.blackmetalonline.com ©2002-2008