Home Page Recensioni Black Metal Recensioni Thrash / Death Recensioni Grey Area Recensioni Demo Forum Live e Festivals Interviste e Report Links Contatti e Staff

Aeternitas Tenebrarum Music Foundation

1305 recensioni totali
lette 2055689 volte
cerca una recensione:
  
.
.

Furor Gallico
390 b.c. The Glorious Dawn
[2009]

La Setta
Rito 1
[2007]

Neravendetta
Demo 2009
[2009]

Decreto K
La Tomba Reclama la Tua Carne
[2006]

Nocturnian
God Is A Lie
[2008]
.

.
Aggiungi ai Preferiti
Metti come Pagina Iniziale
Segnala ad un Amico
.
OnlineUtenti connessi:: 4
2980764 pagine viste dal      09.08.05
BMOL ver.5.0 by MatMa
 


Peste Noire
Ballade Cuntre Lo Anemi Francor
De Profundis
2009




Autore: Count Holocaust
Letta: 8184 volte
Sito Ufficiale: http://www.myspace.com/pestenoire
Il Nostro Voto: 10

E' arrivato come un fulmine a ciel sereno. Come suoni di tamburi che da lontano rompono il chiasso della folla in Caos per la piaga pestilenziale. La marcia degli appestati avvolti nelle bianche tuniche a celare sotto quel candore i segni della malattia, avanza nella Francia tardo medievale contaminando con sputi e urla di vomito. Ancora una volta. La scia putrida che rimane è di quelle che lasciano il segno, nella storia del Black Metal degli ultimi anni. Dopo "La Sanie..." e "Folckfuck Folie" il Kommando di Famine ci lascia un altro pezzo da 90, che per la sua "bellezza" mi rende difficoltosa la recensione stessa, rendendo il mio lessico scevro degli oggettivi adatti per la situazione.

In questo "Ballade Cuntre Lo Anemi Francor" credo ci siano i pezzi migliori di tutta la discografia, senza nulla togliere al passato, soprattutto al capolavoro che è stato il primo full (tanto per fare nomi : "Le Mort Joyeux", "Spleen", "Dueil Angoisseus"...). Non farò una recensione descrittiva traccia per traccia di questo album, in quanto mi sembrerebbe di fargli un torto relegandolo all'infimo ruolo di semplice "ultimo full dei PN". Questo cd è molto di più, in un certo senso è storia, fatta di rivisitazioni poetiche deliranti, Requiem da togliere il fiato, sonate all'organo da cattedrale gotica in rovina. Parlare di ciò che trasmette e di ciò che narra mi sembra invece gli renda più onore. Forse per capire meglio di cosa si tratta è più facile ricorrere alla definizione che Famine stesso ha fatto del suo lavoro "Militant Black'n Roll", "Boyscout's Satanism". Il risultato concreto è sostanzialmente una mistura di ritmi Hard Rock / Heavy Metal (definizione da prendere sempre con le pinze) incalzate dalla solita sana dose di follia che il fanatico nazionalista sa imporre con il suo scream. In più una chitarra semplicemente sublime, con quella scordatura distorta ormai timbro del gruppo fin dalle prime demo. Secondo me geniale anche l'idea di alternare le vere e proprie canzoni con intermezzi strumentali che si incastrano a intervalli regolari. "Concerto Pour Cloportes" (agghiacciante), "Vespre" (d'altri tempi), "Requiem Pour Nioka" (commovente) danno solo il rimpianto d'esser troppo brevi. Parlando poi delle tracce vere e proprie, non se ne può trovare una inferiore alla altre, anche se il mio gusto personale e soggettivo mi induce a mettere una stellina in più di merito a "Ballade Cuntre Les Anemis De La France - De François Villon" (la quale dalla metà in poi diventa pura arte), o ancora "Soleils Couchants - De Verlaine" con una linea di basso da brividi.

Come nei precedenti full, ad esprimere il viscerale attaccamento alla propria patria, sono molti i riferimenti a poeti, scrittori ed eroiche figure della storia d'oltralpe. A tal proposito consiglio di dare un'occhiata ai testi, come nel caso dell'ultima traccia, autentico capolavoro del poeta francese simbolista Paul Verlaine, appartenente alla schiera dei cosidetti Poeti Maledetti (di cui fra le altre cose Famine ha sempre dimostrato un certo attaccamento, come dimostrano gli ampi riferimenti a Baudelaire in "La Sanie Des Siècles"). Non credo ci sia altro da dire, ogni ulteriore commento sarebbe superfluo. Posso solo consigliarlo a scatola chiusa per tutti coloro che sostengono i K.P.N., ma non solo. Rimarrete a bocca aperta. Per ora è il candidato numero 1 come migliore uscita per questo 2009.


Track List

01. Neire Peste
02. La Mesniee Mordrissoire
03. Ballade Cuntre Les Anemis De La France - De François Villon
04. Concerto Pour Cloportes
05. La France Bouge - Par K.P.N. (Chant De l'Action Française)
06. A La Mortaille!
07. Vespre
08. Rance Black Metal De France
09. Requiem Pour Nioka (Á Un Berger-Allemand)
10. Soleils Couchants - De Verlaine


VERSIONE STAMPABILE

Cerca questo album su ATMF Black Metal Mailorder




TUTTE LE RECENSIONI PER QUESTA BAND
Cover
Recensione
Autore
Voto

Peste Noire
La Sanie Des Siècles...

De Profundis
2006
matma
9

Peste Noire
Folkfuck Folie

De Profundis
2007
Count Holocaust
7.5

Peste Noire
Ballade Cuntre Lo Anemi Francor

De Profundis
2009
Count Holocaust
10

www.blackmetalonline.com ©2002-2008