Home Page Recensioni Black Metal Recensioni Thrash / Death Recensioni Grey Area Recensioni Demo Forum Live e Festivals Interviste e Report Links Contatti e Staff

Aeternitas Tenebrarum Music Foundation

1305 recensioni totali
lette 2043994 volte
cerca una recensione:
  
.
.

Furor Gallico
390 b.c. The Glorious Dawn
[2009]

La Setta
Rito 1
[2007]

Neravendetta
Demo 2009
[2009]

Decreto K
La Tomba Reclama la Tua Carne
[2006]

Nocturnian
God Is A Lie
[2008]
.

.
Aggiungi ai Preferiti
Metti come Pagina Iniziale
Segnala ad un Amico
.
OnlineUtenti connessi:: 4
2965263 pagine viste dal      09.08.05
BMOL ver.5.0 by MatMa
 


Ordo Rosarius Equilibrio
Onani - Practice Makes Perfect
Cold Meat Industry
2009




Autore: Hevo Kerr
Letta: 2310 volte
Sito Ufficiale: http://www.myspace.com/ordorosariusequilibrio
Il Nostro Voto: 6.5

La pratica rende perfetti... E gli ORE hanno costruito un corpus di lavori discografici sulla base di questa frase. Mi spiego meglio. Cos’è la pratica? Ci dicono spesso “Ci devi fare un po’ di pratica!” cioè non devi fare altro che ripetere un azione o un attività per farla bene. Più la fai e più ti riesce meglio. Se la fai bene naturalmente. Quindi non è altro che la ridondante ripetizione cieca e meccanica di un atto per renderlo esatto, corretto, ben eseguito. Gli ORE si sono inabissati nella pratica. E’ un altro tipico album degli ORE, tradizionale e caratteristico con le sue solite sonorità, salvo qualche piccola innovazione che forse si era intravista in "Apocalips". Il titolo dell’album suggerisce un cambiamento tematico: non più glorificazione del sesso di gruppo, né adorazione delle pratiche fetish, né proiezione dell’accoppiamento in un massacro carnale tra schiavo e padrone bensì le pippe!

Il disco apre con “Glory To Thee My Beloved Masturbator”: una trip-hoppeggiante ritmica (riproposta qua e là), una chitarrina sconsolata e una signorina che, fondamentalmente ci dice di fare quella cosa che per secoli c’è stata intimata di non fare altrimenti saremo diventati ciechi... Toccarci. Segue meglio in “[Remember] What You Sow Is What You Reap” dove Tomas Pettersson sembra, e dico sembra, a volte cantare invece che parlare... “Can You Hear The Devils Laughing (Or Is It Just Me)” è uno dei miei preferiti dell’album; ci sveglia un po’ dal torpore romantico/lounge che ci aveva fatto assopire per ridarci un po’ di sano ordine e rigore. Anche “Forgive Me I Am Not Satan, I Am Mary Just Like You” è un altro pezzo che mi è piaciuto: un cupo pianoforte scandito da profonde ritmiche, tragici campionamenti e spoken di Pettersson. Con il brano “Cum And Let Me Lead You Far Astray” il disco scende in picchiata con un vocalist che per almeno 100 volte ripete l’innovativo gioco di parole "come / cum with me" in un noiosissimo e confuso incedere tra la solita chitarra sgangherata e le trombe. E’ meraviglioso in un disco avere la possibilità di gustare un brano con delle lyrics in italiano, non sempre però, e questo è il caso di “Amore Rosso, Amore Marrone, Amore Nero (Il Waltzer Del Lupo Mannaro)“ dove percussioni stra-military sembrano scandire le parole di un vecchio e borioso soldato che sparge come briciole ai piccioni verità sull’amore, sulla vita e sulle solite menate come se fosse il detentore della verità "...siamo ciò che siamo e diventiamo ciò di cui portiamo l’odore”. Il popolo giudichi. Pezzo successivo è "I W I L L; Even After The Flowers Are Gone" dove aleggia una nebbia, un pulviscolo opaco, come quello che sale se si battono i divani. Il disco si conclude con un tentativo industriale ripetitivo ma almeno un po’ diverso.

Personalmente consiglio il disco, nonostante la recensione, ma soltanto a coloro che adorano gli ORE e li seguirebbero sempre e comunque; a coloro che non si stufano del solito sound o si esaltano per qualche innesto elettronico. "Onani" è un disco come gli altri, da cui non ci si deve aspettare proprio nulla. "Four hands are better than Two"... Un album che trasuda pensieri avanguardisti.


Track List

01. Glory To Thee, My Beloved Masturbator
02. [Remember] What You Sow Is What You Reap
03. Can You Hear The Devils Laughing? (Or Is It Just Me)
04. The Love And Defiance Of Being Alive
05. Let Me Show You, All The Secrets Of The Torture Garden
06. Too Late For Innocence, Too Late For Regret (Four Hands Please Better Than Two)
07. Forgive Me, I Am Not Satan; I Am Mary Just Like You
08. C U M, And Let Me Lead You Far Astray
09. Amore Rosso, Amore Marrone, Amore Nero (Il Waltzer Del Lupo Mannaro)
10. I W I L L; Even After The Flowers Are Gone
11. Confessions Of A Sinflower


VERSIONE STAMPABILE



TUTTE LE RECENSIONI PER QUESTA BAND
Cover
Recensione
Autore
Voto

Ordo Rosarius Equilibrio
Apocalips

Cold Meat Industry
2006
Hellcommander
8

Ordo Rosarius Equilibrio
Onani - Practice Makes Perfect

Cold Meat Industry
2009
Hevo Kerr
6.5

www.blackmetalonline.com ©2002-2008