Home Page Recensioni Black Metal Recensioni Thrash / Death Recensioni Grey Area Recensioni Demo Forum Live e Festivals Interviste e Report Links Contatti e Staff

Aeternitas Tenebrarum Music Foundation

1305 recensioni totali
lette 2069362 volte
cerca una recensione:
  
.
.

Furor Gallico
390 b.c. The Glorious Dawn
[2009]

La Setta
Rito 1
[2007]

Neravendetta
Demo 2009
[2009]

Decreto K
La Tomba Reclama la Tua Carne
[2006]

Nocturnian
God Is A Lie
[2008]
.

.
Aggiungi ai Preferiti
Metti come Pagina Iniziale
Segnala ad un Amico
.
OnlineUtenti connessi:: 2
2999803 pagine viste dal      09.08.05
BMOL ver.5.0 by MatMa
 


Mortuary Drape
Secret Sudaria
Nazgul´s Eyrie Productions
1997




Autore: Arien
Letta: 3280 volte
Sito Ufficiale: http://www.mortuary13drape.com/
Il Nostro Voto: 8

Qualcuno potrebbe definirli Black Metal, ma paragonarli al Black classico di stampo norvegese è sicuramente sbagliato. Non solo per l'odio verso gli esponenti del Black Metal che proclamano loro stessi nel booklet, ma per la struttura delle canzoni veramente originale e per l'importanza che viene data agli strumenti all'interno della composizione. Qui abbiamo tra le mani un disco che si rifà pesantemente al Death cupo e catacombale, con stralci Ambient che evocano alla mente riti esoterici, demoni e sacrifici.

Sin dai primi istanti si nota la componente Thrash, che rimarrà più o meno marcata, fino alla fine. Degna di nota è di sicuro "Wandering Spirits", probabilmente la canzone più bella dell’album, in cui i riff in stile Thrash sono particolarmente evidenti. Dai riff iniziali possiamo cogliere reminiscenze di Black classico, con chitarre stridenti e fredde, ma da cui poi emergono un growling profondo e un basso dal suono caldo e assai marcato. Ottima quindi anche la sezione ritmica, incisiva, martellante e precisa, assolutamente mai monotona. La lead guitar, generalmente estranea a questo genere, qui riesce a farsi strada in parti soliste di stampo quasi classico ma assai incupiti, quasi a costituirne una parodia maligna. Nella settima traccia (che dà il titolo all'album) si parte da un'atmosfera rarefatta, permeata di suoni sferici e cristallini ma al tempo stesso inquietanti, da cui un'aggressività in crescita esponenziale si impadronirà di tutta la canzone. Subito dopo veniamo investiti dalla potenza di "Cycle Of Horror", brano pregevolmente scritto, come d'altronde lo è mediamente ogni disco dei Mortuary Drape. In conclusione, se per esempio al tempo che fu il gruppo fosse sorto in Norvegia, invece che ad Alessandria, avrebbe avuto sicuramente il meritato successo, invece che restare nel quasi anonimato.


Track List:

01. Obsessed By Necromancy
02. Wandering Spirits
03. Abbót
04. Necromancer
05. Evil Death
06. Madness
07. Secret Sudaria
08. Cycle Of Horror
09. Necromaniac
10. Presences
11. Malediction


VERSIONE STAMPABILE

Cerca questo album su ATMF Black Metal Mailorder




TUTTE LE RECENSIONI PER QUESTA BAND
Cover
Recensione
Autore
Voto

Mortuary Drape
Secret Sudaria

Nazgul´s Eyrie Productions
1997
Arien
8

Mortuary Drape
Buried In Time

Avantgarde Music / Masterpiece Distribution
2004
Northekorgh
n.d.

www.blackmetalonline.com ©2002-2008