Home Page Recensioni Black Metal Recensioni Thrash / Death Recensioni Grey Area Recensioni Demo Forum Live e Festivals Interviste e Report Links Contatti e Staff

Aeternitas Tenebrarum Music Foundation

1305 recensioni totali
lette 2055595 volte
cerca una recensione:
  
.
.

Furor Gallico
390 b.c. The Glorious Dawn
[2009]

La Setta
Rito 1
[2007]

Neravendetta
Demo 2009
[2009]

Decreto K
La Tomba Reclama la Tua Carne
[2006]

Nocturnian
God Is A Lie
[2008]
.

.
Aggiungi ai Preferiti
Metti come Pagina Iniziale
Segnala ad un Amico
.
OnlineUtenti connessi:: 5
2980634 pagine viste dal      09.08.05
BMOL ver.5.0 by MatMa
 


Motherstone
Biolence
Autoprodotto
2008




Autore: matma
Letta: 2521 volte
Sito Ufficiale: http://www.motherstone.it/
Il Nostro Voto: 8

Dalla Capitale avevamo già avuto modo di ascoltare i Motherstone un paio d'anni fa con il demo "Through The Paths Of Insanity", già recensito su queste stesse pagine con una valutazione molto positiva: oggi la band si ripropone con quello che è il primo vero album, assolutamente autoprodotto, e nei minimi dettagli, dalla produzione musicale vera e propria; impreziosita dal marchio dei rinomati Temple Of Noise, a quella del booklet e del packaging; il nuovo super-jevel box, confezione ancora non molto conosciuta per la verità ma che merita davvero; ed un booklet dicevo davvero ottimo, con tanto di testi, fotografie e immagini evocative ottime come coadiuvante. Il genere si può "tentare" di illustrare come una sorta di Thrash / Death melodico a volte, più tecnico altre, pesante quando calca sui riff possenti ed il growling di JJ Mammosasso si introduce di forza; più melodico quando invece strizza l'occhio a territori più "crossover", dove la voce di Vale ci ricorda anche la Skin più incazzata ma che ci fa sognare quando è necessario con arie delicate e vellutate. Ecco, un incrocio strano ma ben riuscito di Pantera e Skunk Anansie... Ok, suona davvero male, ma la musica credetemi che non è per niente male!

Il concept di fondo che vuole rappresentare l'album con i suoi 13 brani è una sorta di viaggio tra i più efferati crimini/omicidi del Bel Paese, il dramma di Cogne, l'eccidio Erba, il sequesto e omicidio di Casalbaroncolo; ma non dimenticando anche il passato; dalla strage del Circeo alla tragedia di Vermicino; un tragico viaggio nei meandri più cupi e noir della nostra bella Italia; e la musica riesce a "tenere per mano" le storie rappresentate direi in maniera quasi perfetta. "Romans 12:19 (It Is Mine To Avenge)", "Bloody Mary", "I Am The Alpha And The Omega" aprono con il botto, mostrando da subito le diverse facce di questa band; "Someone Sitting By You" poi mette in mostra le grandi capacità vocali ed espressive di Vale, vero valore aggiunto dell'ensamble. Tra gli altri brani, tutti comunque interessanti e posti su livelli degni di nota, cito sicuramente "Russian Roulette", giocato su un chiaro/scuro micidiale, capace davvero di avvolgere l'ascoltatore e di trasportarlo all'interno della tragedia e del dramma; e ancora una volta la voce di Vale sale sugli scudi per un'interpretazione semplicemente sublime. "Nowadays Juliet" per contro si presenta come uno dei brani più veloci e feroci del lotto se non quello in assoluto più brutale; inizio al vetriolo vagamente Black Metal, ritmiche dapprima indemoniate poi più cadenzate ma nel complesso un brano dall'alto contenuto distruttivo!

Un grosso piacere è stato per me poter ascoltare questo disco che, ammetto, ha girato parecchio nel mio lettore; un disco vario e ben amalgamato e, se possibile, anche piuttosto originale come concezione. Un buono stile unito ad una capacità tecnico-compositiva senz'altro al di sopra della media. Un'altra band Italiana che non tarderà di farsi apprezzare anche all'estero, cosa che io auspico viste le capacità. Ci sono magari ancora dei piccoli difetti, ma sono peccati davvero veniali che si perdonano sicuramente di fronte ad un risultato così buono; speriamo ora che il contratto non tardi a venire e di poter presto sentire nuovo materiale targato Motherstone. Fatevi un giro sul loro sito e sulla loro pagina MySpace per sentire qualcosa... Complimenti!



Track List:

01. Romans 12:19 (It Is Mine to Avenge)
02. Bloody Mary
03. I Am the Alpha and the Omega
04. Someone Sitting by You
05. 300 Days to Consciousness
06. Final Failure and Collapse
07. Slaughter Machine
08. Russian Roulette
09. Just Hiss
10. Nowadays Juliet
11. Pictures of My Agony
12. The 12th King
13. Digging Walls of Sorrow


VERSIONE STAMPABILE



TUTTE LE RECENSIONI PER QUESTA BAND
Cover
Recensione
Autore
Voto

Motherstone
Biolence

Autoprodotto
2008
matma
8

www.blackmetalonline.com ©2002-2008